giovedì 3 gennaio 2008

Cassata Siciliana

Uno dei miei dolci preferiti... adoro la ricotta, adoro i canditi... aaahhhh.... gnam gnam..

Per il pan di spagna:
3 uova intere
2 tuorli
100 g zucchero
pizzico di sale
100 g farina
1 bustina vanillina

Per la pasta di mandorle:
100 g mandorle dolci pelate
3-4 mandorle amare
100 g zucchero a velo
pochissima acqua (circa 20 g)

Per il ripieno:
450 g ricotta di pecora
150 g zucchero a velo
1-2 cucchiai di brandy
canditi misti di arancia, cedro e ciliegie q.b.
gocce di cioccolata q.b.


Per la glassa:
zucchero a velo
1 cucchiaino di margarina
colorante verde q.b.
acqua q.b.


PREPARARE IL PAN DI SPAGNA
Con la frusta elettrica lavorare 3 uova intere e 2 tuorli con lo zucchero e il sale fino ad ottenere un impasto molto spumoso, si aggiunge la farina setacciata con la vanillina e si continua a montare.
Si stende in uno strato sottile nella placca da forno (o nelle placche da forno..) (è bene farla direttamente sottile piuttosto che farla alta e poi tagliarla a fette, perchè così viene più precisa e non si rischia di fare "scalini" con il coltello ) debitamente rivestita di carta forno e si inforna a 180°C per 15 minuti o comunque finchè il pan di spagna non comincia a dorare..


PREPARARE LA PASTA DI MANDORLE
frullare il più finemente possibile le mandorle, io c'ho aggiunto anche 3-4 mandorle amare perchè mi piaceva di più... si aggiunge lo zucchero e poi qualche goccia di colorante verde, si amalgama bene il tutto con un cucchiaio e pochissimo per volta si aggiunge l'acqua (Mi raccomando, quasi goccia a goccia perchè sennò si rischia di farla troppo acquosa e non diventa della consistenza desiderata) continuando ad impastare bene abbandonando il cucchiaio e cominciando ad usare le mani finchè non diventa della consistenza di una pasta morbida, ma non troppo, che sia comunque spianabile con il matterello.
Spianarla poi su un pezzo di carta forno con un matterello unto di olio di semi per non farlo appiccicare alla pasta.

LA CREMA DI RICOTTA
Si amalgama la ricotta con lo zucchero a velo (vedete voi quanto dolce lo volete...), il brandy, e poi si aggiungono i canditi e le gocce di cioccolata. Assaggiate per sentire quanto è buona, cercando di non divorlarla tutta prima di riuscire a completare il dolce, e poi procedete alla costruzione del cassata.

ASSEMBLAMENTO
Con il pan di spagna e la pasta di mandorle si riveste una ciotola, delle dimensioni circa di 30 - 35 cm di diametro e profonda almeno 5 - 6 cm.
Mi dispiace, ma non ho fatto le foto del procedimento!!
Comunque va tagliato il pan di spagna a dimensione della base della forma (c'è chi preferisce tagliarlo tutto a striscioline e poi rivestire il fondo della forma come se fosse un mosaico...) e poi il bordino laterale, lo spessore in pratica, si riveste con la pasta di mandorle spianata e tagliata a striscina dell'altezza della ciotola. Dopodichè si riempie con la crema di ricotta e si riveste con un altro disco di pan di spagna.

Si rovescia il dolce su un vassoio.

Si prepara la GLASSA con zucchero a velo, un cucchiaino di margarina (così poi si stende meglio anche se ci mette di più a seccare) e colorante verde e pochissima acqua e si scalda tutto a fuoco basso senza far caramellare, e se serve si aggiunge un altro pochino di acqua. Si stende tutto sulla cassata e si decora a piacere con i canditi rimasti.
(mi dispiace, ma le dosi della glassa non le so perchè la faccio a occhio e ogni volta mi dimentico di pesare... e infatti ogni volta mi succede che o mi avanza, o come in questo caso, era poca per glassare tutto il dolce... )


Potete mangiarla subito così, come ho fatto io... troppo golosa!
Oppure metterla in frigo e servirla bella fresca e con il ripieno ben sodo..
Forse è meglio la seconda..

Buon appetito!









4 commenti:

Antaress ha detto...

ahhhhh che meravigliaaaaaaa io adoro la cassata!!!!! Complimenti, la tua è bellissima...sto sbavando sulla tastiera ;)

giu&cat ha detto...

Ho salvato subito la ricetta, perché ogni anno mi riprometto di provare a prepararla (anche se credo che vada oltre le mie capacità!!) per il compleanno di mio marito, visto che ne va matto! Cat

Chef Vellino ha detto...

Mitica la cassata,dovvero un dolce speciale,complimenti.

scriccia ha detto...

Grazie grazie grazie :-D
giu&cat: non è difficile, te lo assicuro! è solo un po' laboriosa!