venerdì 26 ottobre 2007

CONFLITTO INTERIORE

Tra l'altro sono ancora senza pc, e continuo a connettermi da ogni luogo appena trovo un computer con connessione... uffi..

Oggi è una giornata particolare per me. Non so più cosa fare... non mi sono mai sentita così divisa interiormente... una parte di me che mi incita alla curiosità sfrenata, l'altra parte di me che si dispiace... ma mi spiego meglio.

Attualmente sto frequentando il 3° anno di "scienze ecologiche e della biodiversità", che è un ramo di biologia. Arrivata al 3° anno c'è da scegliere un curriculum, che tra l'altro fino a 2 anni fa erano 4 (etologico, biodiversità, biologia marina + ecologia, neurobiologico) e adesso sono solo 2 (Curriculum Biologia Marina, Ecologia e Biodiversità e Curriculum Neurobiologico comportamentale) perchè li hanno accorpati.

Quando mi sono iscritta volevo fare etologia, nella speranza che poi mettessero anche la specialistica, cosa che poi in realtà non è accaduta.
Così potevo scegliere di continuare lo stesso etologia, ma anche la coordinatrice me lo ha sconsigliato perchè poi tanto la specialistica non c'è, e l'unica che si avvicina di più a quello che volevo fare io è neurobiologia, dove ora hanno infilato un po' di etologia...

Quindi adesso sto seguendo le lezioni del curriculum neurobiologico comportamentale. Mi piace. E anche mi piace tanto. Bene, benissimo.
Ma c'è un grosso problema però... io non avrei intenzione di vivisezionare nessun animale, vertebrato o invertebrato che sia...
E qui casca l'asino.
Perchè da una parte sono spinta da una curosità indicibile di capire come siamo fatti, e capire come funziona il cervello sia di noi umani che degli altri animali è di quanto più intrigante ci possa essere (almeno per me ovviamente!) anche un po' complicato, per carità, ma rendersi conto di come siamo complessi, di come l'evoluzione ci abbia portato ad essere quello che siamo, è davvero affascinante.
Quindi, finchè adesso studio il cervello sui libri e tramite immagini è un conto, ma quando e se dovrò trovare lavoro in un laboratorio sarà un bel problema.. potrei benissimo lavorare su colture cellulari, ma con i neuroni penso proprio che sia un bel casino, anche perchè se scoprissi come fare una coltura cellulare di neuroni penso che vincerei il premio nobel.

Stamani abbiamo fatto il 1° laboratorio serio da quando sono iscritta. Una ragazza dottoranda ci ha fatto vedere la dissezione di una sanguisuga, ANESTETIZZATA PER FORTUNA, e ci ha fatto vedere come estrarre un singolo ganglio (che è un ammasso cellulare di diverse cellule nervose) , che poi verrà utilizzato per fare registrazioni su singole cellule nervose.
Che dire, ero entusiasmata nel vedere finalmente un vero ganglio, una vera fibra nervosa, nel vedere come sia tutto così perfetto...
E contemporaneamente mi sono sentita un po' una merda nel pensare che ci sono migliaia di sanguisughe allevate e cresciute proprio per questi scopi. Anche se alla fine mi sarei sentita molto peggio se di fronte a me c'era un topolino.. eppure sono sempre animali tutti e due, ma al topolino mi lega ovviamente un affetto maggiore...
E io come devo fare?! E' una brutta sensazione sentirsi tirati da una parte dall'entusiasmo e dall'altra dall'etica che mi bussa al cuore...
Ma come devo fare?!?!? Cosa sceglierò in futuro? Perchè proprio il cervello doveva affascinarmi così!?!? Ci sono ancora così tanti misteri irrisolti..

6 commenti:

Vera ha detto...

Scriccia non so che dirti... io mi ero iscritta a scienze biologiche ma è stata una fortuna aver poi capito che la mia reale vocazione erano le lettere... dubito che ce l'avrei fatta anche solo a guardare una cosa del genere...

E' sicuramente un argomento spinoso... perchè mi pare di capire che in fondo sei fortemente attratta da questo tipo di osservazione... forse dentro di te dovresti pensare il più criticamente possibile alle reali motivazioni e alle possibili alternative di questa attrazione...

Lo dico senza presunzione, eh.
Sperando che le mie parole abbiano senso...

Antaress ha detto...

Mamma mia...leggendo della sanguisuga a me veniva già la nausea ;P Capisco il tuo problema, io non riuscirei mai a vivisezionare NIENTE...

Kia ha detto...

Ciao Scriccia,
io sono al terzo anno di scienze biologiche e ti dico che qualunque tu cosa faccia puoi benissimo decidere di fare obiezione di coscienza...come ho fatto io... e l'università TI DEVE PER LEGGE fornire una valida alternativa...esiste un modulo pre stampato da compilare per fare l'obiezione

http://www.bastavivisezione.net/home.php

e nessuno può impedirti di seguire ciò che vuoi...l'unica cosa è ricordati che i "vivisettori" non sono nati in una grande azienda farmaceutica ma anche loro hanno iniziato in università...proprio come noi...con l'unica differenza che loro hanno rinunciato a combattere per ciò che credevano mentre tu sei ancora in tempo!!!


Ricordati...sei ancora in tempo per scegliere!!!non abbandonare ciò in cui credi...ora sarà una sanguisuga, domani un cane e poi chissà!!!fermati!!!

Sul mio blog ( http://www.equoecoevegan.blogspot.com/ ) nel menù trovi altri link utili...: )

scriccia ha detto...

@vera: magari scoprissi anch'io di avere una vocazione per le materie umanistiche.. questo problema non si porrebbe.. invece non mi sonomai piaciute granchè... spero solo di riuscire a lavorare in laboratorio, ma magari con colture cellulari, in modo da non uccidere nessuno.. pensa che sono stata iscritta tanti anni pure alla LAV.. proprio antivivisezione, non vorrei entrare in una contraddizione profonda...

@antaress: comunque ti assicuro che anch'io pensavo facesse piu' senso, e non ero sicura che sarei riuscita a vedere. Invece sembrava solo una strisciolina nerastra di gomma... però sapere che è un animaletto, è questo che mi disturba.
Allora devo dire che fa molto, ma molto piu' senso quando guardo su sky (non mi ricordo che canale è) un programma che fanno vedere le persone che si fanno la chirurgia estetica e fanno vedere l'operazione.. :-|

@kia: Si Kia, infatti quando mi sono iscritta mi sono subito informata per l'obiezione.. infatti la posso fare tranquillamente. Il problema è soltanto che vorrei comunque trovare lavoro in qualche laboratorio, però senza uccidere nessuno.
Poi come penso sia normale, un conto è appunto una sanguisuga, che bene o male mi dispiace lo stesso, ma sempre meno che se vedessi una vivisezione su un topetto, un gatto o un cane. Lì davvero non riuscirei. Perchè sono animali che sento davvero emotivamente molto vicini. E sono davvero capaci di provare delle emozioni.
Quindi ti ringrazio per i link che mi hai segnalato.. appena mi torna il computer li vado subito a vedere.

Un bacio e un abbraccio a tutte, grazie grazie!
Marta

Ary --- TRINITY ha detto...

Se l'etica bussa al tuo cuore... Allora rispondi. Perchè ignorarla vorrebbe dire cadere nell'ipocrisia, e di persone ipocrite purtroppo è pieno il mondo. Forse una sanguisuga fa meno impressione di un topolino, ma non posso fare a meno di pensare a quella vita spezzata per sempre. Questo ovviamente è il mio personalissimo punto di vista.

Anonimo ha detto...

Ciao Scriccia..anch'io sto cercando di informarmi su quello che sarà il mio domani..Studio scenzie biotecnologiche per l'innovazione dei processi e prodotti, sono al primo anno anche se la mia aspirazione sarebbe stata quella di fare medicina e quest'anno spero di farcela..Altrimenti non sò..sto cercando di informarmi bene perchè ho sentito dire che non so se durante la specialistica o al terzo anno anch'io dovrei in teoria UCCIDERE un topolino per fare non so cosa...all'idea rabbrividisco, non posso pensare di togliere la vita ad un essere vivente. D'altra parte però non nego che anche la ricerca mi interessa molto, ma non riesco proprio a capacitarmi del fatto di dover uccidere un topolino. Sinceramente spero di passare a medicina dove di questi problemi non dovrei incontrarne..ma nel dubbio anch'io mi chiedo..che fare?Mi devo ben informare..e spero si possa fare anche da me l'obiezioni di coscienza..anche se la ricerca mi interesserebbe..ma ciò che dico io è: NON CI SONO METODI ALTERNATIVI?Non si potrebbero clonare non so solo la parte o le cellule che ci servono???Invece dell'intero topolino? Non so creare in vitro l'intestino del topolino se quella è l'unica parte che ci interessa..vabbè la mia era solo un'ipotesi..
Scriccia ti capisco..un bacio Dubi!